Ad Ancona, il ‘presidente’ Francesco Agnello ha avuto tempo di comunicare all’agenzia nazionale Adnkronos il suo pensiero sulla prossima sfida Samb-Benevento, prima di volare oltre La Manica. Peccato che non abbia avuto modo di presentarsi al cospetto della tifoseria, del Sindaco Martinelli e della stampa, appena ottantadue chilometri più a sud. Evidentemente i motivi legati agli affari relativi alla Fonterme SpA, impresa della quale Agnello si professa titolare, non gli hanno dato tempo né di transitare per San Benedetto e tenere fede alla sua promessa di essere un “presidente costante e presente”, né di accendere il cellulare.

«Domenica sono necessari i tre punti», titola il lancio dell’Adnkronos. «La Sambenedettese ha tutte le carte in regola per battere il Benevento», ha dichiarato Agnello.«Il nostro obiettivo è di arrivare in Serie B. Il Benevento è una squadra che va presa con il massimo rispetto in quanto ha tutte le caratteristiche per impegnare al massimo i nostri ragazzi. Un Benevento molto deciso che dovrà essere affrontato con grinta e determinazione».

Parole che però ci sembrano aria fritta: chiedere grinta e determinazione ad una squadra senza avere gli attributi per guardare i propri ragazzi in faccia è un ossimoro. Finora il Francesco Agnello che abbiamo conosciuto (forse solo la punta dell’iceberg?), sta dimostrando di non avere la personalità e la competenza di presiedere un club calcistico quale la Sambenedettese. Attendiamo smentite, con i fatti. Se avverranno, sapremo come farli risaltare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)