“L’Amministrazione comunale non è mai stata informata, in nessuna fase, delle trattative per la cessione della società – spiega il Sindaco – ho saputo del passaggio di mano della Samb dai giornali, come tutti, e non ho pertanto avuto difficoltà ad incontrare, la scorsa settimana, colui che mi si è presentato come il nuovo proprietario della società?.
“Alla luce degli ulteriori sviluppi, però- ha proseguito il Sindaco – ho ritenuto mio preciso dovere chiedere a Gaucci informazioni di prima mano sulla situazione che si è venuta a creare. Questa mattina ho avuto un lungo colloquio telefonico con il patron il quale ha ammesso di avere sbagliato. Mi ha detto che il potenziale acquirente gli era stato presentato, ma che non lo conosceva direttamente.
Successivamente, in seguito ad informazioni assunte e da comportamenti particolari che quel signore ha avuto, Gaucci si è accorto del passo falso commesso. Poiché però i documenti contabili della società sono ancora in mano alla famiglia Gaucci, il signor Luciano ha tenuto a ribadire che la Sambenedettese è ancora sua e che è pronto a venire a S. Benedetto per rassicurare la città e per spiegare che cosa è accaduto?.,
“Queste informazioni mi hanno tranquillizzato – dice il Sindaco – ed ho ritenuto opportuno portarle a conoscenza dei cittadini-tifosi, giustamente disorientati da quanto è accaduto. Devo dire però che la squadra che ho visto ieri a Teramo ha giocato un ottimo incontro e sembra quindi non aver risentito più di tanto di questa vicenda. In ogni caso – è la conclusione del primo cittadino – a Gaucci ho detto che, qualora si trovasse ancora nella necessità di cedere la Samb, l’Amministrazione comunale è pronta ad essere coinvolta e a dargli una mano per individuare degli acquirenti che facciano riferimento a questo territorio?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 253 volte, 1 oggi)