L’Amministrazione comunale passa col ‘verde’. Dopo mesi di scarsa attenzione dedicata alle problematiche ambientali, la Giunta Martinelli ha cambiato decisamente rotta. Basta dare uno sguardo al calendario degli appuntamenti organizzati dal Comune per stimolare il ‘volontariato ambientalista’ della cittadinanza: tra le iniziative in programma, da segnalare, oltre alla salutare ‘giornata ecologica’ svoltasi domenica scorsa (l’ultima del genere, dopo che il Governo ha deciso di tagliare i fondi all’iniziativa perché poco produttiva), l’appuntamento ‘Puliamo il mondo’, che oggi vedrà impegnati i ragazzi delle scuole nella raccolta di rifiuti lungo l’arenile di via Pigafetta (zona nord del porto) in collaborazione con Picenambiente, mentre i nuclei sommozzatori della Guardia Costiera effettueranno delle immersioni in mare per ripulire i fondali.

Sembrano lontani i giorni delle aspre polemiche e delle proteste contro l’Amministrazione, accusata da cittadini e associazioni ambientaliste d’insensibilità alle tematiche legate all’ambiente. Ricordiamo, in particolare, il discusso ripristino dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti, che d’improvviso (meglio, senza preavviso) soppiantò il ‘porta a porta’. Molte perplessità suscitò anche il ritiro dell’adesione da parte del Comune alla ‘domenica senz’auto’, iniziativa che negli anni precedenti aveva visto la nostra città sempre in prima fila.

Come spiegare questa repentina inversione di marcia? Facile rispondere al quesito: con il rimpasto di Giunta è stato finalmente ripristinato l’Assessorato all’ambiente, inizialmente inglobato (e soffocato) dal settore Lavori Pubblici. Una scelta che ha restituito spazio vitale ad un settore che negli anni passati era stato il fiore all’occhiello della città. Ravvedimento tardivo, ma provvidenziale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 83 volte, 1 oggi)