Alla domanda dovrà essere allegato un curriculum dal quale risulti l’esperienza nel campo della tutela dei diritti e la competenza giuridico-amministrativa acquisita presso amministrazioni pubbliche o nell’attività svolta, nonché una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale il candidato preciserà di non ricoprire incarichi direttivi o esecutivi in sedi di partito.

La nomina del difensore civico è di competenza del Consiglio Comunale, sentito il parere dell’Organismo di partecipazione. Inoltre, come è scritto nello Statuto comunale, “il difensore civico svolge il ruolo di garante dell’imparzialità e del buon andamento dell’Amministrazione comunale, delle aziende ed enti dipendenti e di quelli ai quali il Comune conferisce deleghe segnalando al Sindaco, anche di propria iniziativa, gli abusi, le disfunzioni, le carenze ed i ritardi nei confronti dei cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)