Sandro Angelini (Ascoli Piceno 21/09/1966) è il 4°classificato al concorso nazionale “Sotterranea Poesia 2002”. Ha frequentato l’Istituto d’Arte interrompendo gli studi al secondo anno. Dopo numerose esperienze lavorative, attualmente è impiegato presso l’Informagiovani di Ascoli. Le sue più grandi passioni sono la poesia e il restauro di mobili antichi.

Il percorso formativo di Sandro ha avuto inizio con le arti marziali, il kung-fu cinese e birmano, che gli hanno aperto un mondo del tutto nuovo e inaspettato. Affascinato da questo tipo di cultura, ha iniziato a studiare da autodidatta le filosofie e le religioni orientali partendo dai testi del prof. Eugene Herrigel. Da allora non ha più smesso. La sua ricerca è proseguita attraverso le più nobili pratiche meditative, dalla trascendentale Zen alla “dinamica” di Bhagwan Shree Rajneesh, fino alla “vipassana”. Frequenta tuttora vari gruppi di meditazione sparsi in tutta Italia e partecipa a numerosi seminari riguardanti l’argomento.

«In questa mia ricerca miro -spiega Sandro- all’affinamento delle mie capacità percettive nel tentativo di cogliere le sottili energie che pervadono il cosmo per armonizzarle con quelle interiori. Lo scopo è quello di consentire l’evoluzione del proprio Se Spirito, senza per questo legarsi ad una singola, particolare scuola, religione o filosofia. E soprattutto senza mai rinnegare le proprie radici culturali, aspetto per me importantissimo».

Sandro e la poesia: «A seguito dei numerosi incontri ed esperienze intrapresi, ho scritto semplicemente delle riflessioni, in forma poetica, tentando di trasmettere le sensazioni vissute. Tutto ciò nella piena consapevolezza dei limiti del linguaggio umano. Non ho Verità o Rivelazioni da offrirvi. La poesia per me è davvero l’unica via per esprimere, testimoniare il mio sentire e il mio vagabondare tra gli stati altri di coscienza».

MILLE ANNI FA

Mille anni fa

in un luogo sconosciuto

incontrai l’Amore

Vidi una cometa… parlai con un passero

E vidi un’anima

ritrovarsi dopo vite intere…

divisa in corpi sconosciuti

la vidi abbracciarsi…

Ascoltai il suo pianto disperato

Sentii quel dolore sciogliersi

nella gioia di ritrovarsi

Vidi il cielo illuminarla d’oro

C’erano cento persone attorno

E tutte piansero di gioia

Tranne me…

Sandro Angelini è stato premiato dal presidente della Provincia Pietro Colonnella, dall’on.Gianluigi Scaltritti e dall’assessore alla Cultura Bruno Gabrielli. L’artista per Sotterranea che ha dipinto la tela per il poeta ascolano è Maria Rita Fanini di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)