I tre calciatori tornano a disposizione di mister Colantuono dopo gli infortuni e le squalifiche – Napolioni assente a Viterbo, in dubbio Quondamatteo, Kanjengele si cura a Bologna – Mille euro di multa.

Consueto allenamento ‘frazionato’, quello del martedì pomeriggio, per la Samb. I giocatori che hanno disputato tutti i novanta minuti domenica scorsa hanno svolto un lavoro leggero al Riviera delle Palme, mentre tutti gli altri (compresi Fanesi, Turchi, Sergi, Soncin) si sono allenati sul campo dello sponsor Seba di Centobuchi. Domenica prossima saranno disponibili Manni e De Amicis (fine squalifica). Anche Filippi ha recuperato appieno la migliore condizione fisica, mentre Quondamatteo si è sottoposto oggi ad un’ecografia, per accertare eventuali problemi agli adduttori. Nessun problema per Pirone, che domenica scorsa è stato sostituito per crampi. La Samb dunque a Viterbo potrà contare su maggiori possibilità di scelta soprattutto sulla fascia sinistra.

Al momento gli unici due indisponibili sono Napolioni e Kanjengele. Il primo non sarà sicuramente a Viterbo, ma ha qualche possibilità di giocare a Teramo il 29 settembre. Il secondo in questi giorni sta curando la pubalgia in un centro medico bolognese: purtroppo non sarà disponibile presto.

La sconfitta contro il Pescara ha lasciato il segno nella parte più sanguigna della tifoseria rossoblù. “Il derby dell’Adriatico” è la gara più sentita dai tifosi della Samb (potremmo dire la stessa cosa dei tifosi pescaresi) dopo il derby con l’Ascoli. Tuttavia questa squadra ha dalla sua una buona qualità tecnica e un’ottima organizzazione di gioco, almeno nei reparti difensivi e di centrocampo. Turchi e Fanesi fin’ora non hanno dimostrato di avere un grande affiatamento, e questo è l’unico vero pericolo che corre la squadra di Colantuono. Ma se l’attacco dovesse ingranare (magari con l’ausilio di qualche inserimento centrale dei centrocampisti), la Samb è destinata a recuperare in fretta le posizioni che le competono. Non sarà facile farlo subito: le trasferte sui campi di Viterbo e Teramo sono molto ostiche (campi piccoli e poco adatti al gioco ‘alto’ degli esterni rossoblù), poi la Samb, dopo aver incontrato il Benevento (in casa), farà visita al lanciatissimo Crotone e infine ospiterà la matricola Martina dei vari Prisciandaro, Morello e Piccioni.

Sulla carta questo è il periodo più difficile del calendario; la Samb potrà contare sui propri mezzi tecnici e sui propri tifosi, che seguiranno i rossoblù in buon numero anche a Viterbo.

TV. La gara Crotone-Paternò è stata posticipata a lunedì sera, alle ore 20:30, per esigenze televisive: sarà trasmessa da Rai Sport Sat.

GIUDICE SPORTIVO. La Samb è stata multata di mille euro per il lancio di fumogeni e bengala prima e durante l’incontro, per il lancio di una bottiglia semipiena in direzione dei calciatori ospiti, e per l’esposizione di uno striscione offensivo verso la tifoseria pescarese. A sua volta, il Pescara dovrà pagare un’ammenda di mille e cinquecento euro per il lancio di bengala e petardi, uno dei quali è esploso vicino al portiere biancoceleste Santarelli, stordendolo. Nessuno giocatore squalificato nella la Samb e nella la Viterbese. (flamminipp@libero.it)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)