Quello di S. Benedetto è uno dei sei Comuni italiani invitati dal Ministero dell’Interno a presentare la carta d’identità elettronica al COMPA – Salone della Comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino – che si terrà alla Fiera di Bologna dal 18 al 20 settembre prossimi.
Si tratta di un’occasione di grande prestigio non solo per mostrare i progressi compiuti dal nostro Comune in materia di servizi informatici al cittadino, ma anche per promuovere ulteriormente l’immagine complessiva di S. Benedetto. Il Compa, infatti, è un appuntamento molto atteso non solo da tutte le pubbliche amministrazioni, ma anche dalle aziende che erogano servizi pubblici (telefonia, elettricità, ecc.) e, in generale, da tutti coloro che si occupano di comunicazione. Al Salone, infatti, sono in mostra tutte le ultime innovazioni offerte, a livello nazionale ed internazionale, in tema di comunicazione e di tecnologie per lo sviluppo delle comunità. Lo stand del Ministero dell’Interno (situato al padiglione 19) è, sotto questo profilo, uno dei più visitati e per questo è una grande occasione esservi inseriti.
A Bologna con S. Benedetto ci saranno Ancona, Imola, Campobasso, Avellino e Taranto. Va anche ricordato che non tutte queste città fanno parte, come S. Benedetto, del gruppo dei 55 Comuni italiani chiamati a sperimentare la seconda fase del progetto di introduzione della carta d’identità elettronica, fase che prevede, nel giro di poco più di un anno, il rilascio del tesserino con il chip e la banda magnetica a tutti i cittadini con più di 15 anni.
A Bologna il Comune di S. Benedetto, presente con funzionari dei servizi informatici, demografici e relazioni con il pubblico, rilascerà in tempo reale la carta d’identità elettronica a tutti i sambenedettesi che si presenteranno allo stand.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 256 volte, 1 oggi)