Titoli di coda

7

La questione giovanile

Nelle assemblee di quartiere, nei partiti politici, nei movimenti, o al cinema, a teatro, alle presentazioni di libri. Dove sono i nostri ragazzi? Sono, forse, tutti emigrati?

0

Sugli errori del Brancaccio

La ricostruzione "link per link" dei fatti degli ultimi mesi e un mio personale rammarico. Non è questo il momento di liquidare i partiti già debolissimi, ma di supportarli. L'alternativa è l'illusione della "società civile" da una parte e un inarrestabile anti-parlamentarismo dall'altra

2

Fossero seri, questi parlamentari dovrebbero promettere future dimissioni

Possono deputati e senatori votare impunemente leggi incostituzionali e comportarsi come se nulla fosse? L'elenco dei marchigiani che ha detto "sì" al "Rosatellum". Se la loro rielezione avvenisse sulla base di ciò che hanno approvato e si dimostrasse, come probabile, incostituzionale, potrebbero restare parlamentari ancora una volta senza colpo ferire?

0

Comitato Ventotene: “Noi, colpiti dalla crisi. Soluzione: più Europa e giù le pensioni. Servono sacrifici”

Hanno fatto parlare di loro durante la manifestazione del 25 marzo a Roma: "Usiamo i meme per comunicare, perché a livello culturale prima che politico #iVecchidiMerda fanno passare una cattiva idea di Europa". Favorevoli al Fiscal Compact, alla riforma Fornero, all'indipendenza della Bce, propongono di ridurre di 30 euro la pensione per chi prende 1000 euro al mese: "Giustizia intergenerazionale"

10

Sto coi sindaci. Non sto coi Governi

Sto coi sindaci, gli assessori, i volontari perché se magari li critichiamo, li contestiamo, ma sono con noi, ci rappresentano, fanno parte della nostra società. Non sto con il Governo Italiano che oramai non esiste più se non nella sua auto-rappresentazione istituzionale. Non sto con il Governo Europeo che esiste ma non ci rappresenta né mai potrà farlo

3

Quando tutti si bevevano la pre-verità

Succedono strane cose in questo inizio di 2017. Succede tra gli altri avvenimenti che il più importante quotidiano economico d'Europa intervisti il presidente dell'Antitrust italiano. Forse c'è nostalgia per i titoli del Corsera quando gli Alleati sbarcarono in Normandia, o per la compatta sicurezza con la quale Vespa, al Tg1, annunciò il "colpevole" per la strage di Piazza Fontana

1

Tutte le strade portano al proporzionale. Per il “NO costituente” occasione storica

Sette motivi per cui il nuovo sistema elettorale non deve rischiare nuove derive maggioritarie. Dal tripolarismo alla non necessità delle primarie, dal parlamentarismo alla maggiore libertà di scelta degli elettori, dalla riduzione del potere alle segreterie di nominare i parlamentari alla connessione di austerità al maggioritario. E per finire, il diverso ruolo del M5S