Articoli di Pier Paolo Flammini

04/09/2013 Roma, Campidoglio. Incontro tra il sindaco di Firenze e il sindaco di Roma. Nella foto Matteo Renzi e Ignazio Marino durante la passeggiata al Foro Romano 3

Renzi sacrificato come Marino prima del Referendum: così il Pd salverebbe la faccia (ma poco altro)

Troppo rischioso mettere tutto il piatto del controllo governativo in una consultazione sulla Costituzione dagli esiti sempre più incerti. In quel caso, ad ottobre rischia di distruggersi il Pd e aprire l'Italia a scenari imprevedibili. Se invece una nuova manovra di Palazzo, magari persino autoincentivata, eliminasse il rischioso ostacolo, la legislatura potrebbe giungere al termine del 2018 senza ulteriori sussulti. Ma occorrerebbe il savoir faire di un dalemone e non la rozza propaganda del fiorentino

Marco Furfaro foto huffingtonpost 0

Furfaro, bastano poche parole. Tutto il resto è noia, o fuffa

Il giovane e brillante esponente di Sinistra Italiana analizza il voto amministrativo. Ma ormai è tempo di non usare più troppe parole d'analisi, e invece trasformare le idee in potenziali fatti. Proponiamo una breve sequenza di investimenti e detassazioni per 80 miliardi l'anno. E a quel punto solo i coraggiosi e i competenti, pronti ad affrontare Ue-Bce-Commissione, saranno in campo

Tifosi Samb a Parma nel 2012 0

Ecco come raccontammo quella domenica a Parma nel 2002

Quattordici anni fa, commentando l'annata 2002 della Samb Calcio, dedicai un intero articolo al doppio confronto play off tra Samb e Brescello, con il quale i rossoblu riuscirono ad ottenere la promozione in Serie C1 dopo un campionato rocambolesco. La gara di ritorno fu giocata allo stadio Tardini di Parma a causa dell'afflusso massiccio di tifosi da San Benedetto, giunti nell'incredibile numero di 7 mila, "esodo" numericamente più consistente in una trasferta nella quasi centenaria storia del club

Paolo Maddalena 8

Paolo Maddalena: “La riforma della Costituzione serve alle multinazionali e alla finanza”

Dai "panegirici di Panebianco" al pathos politico di due giuristi del calibro dell'ex Presidente della Corte Costituzionale e del procuratore aggiunto alla Corte d'Appello di Palermo Roberto Scarpinato. Giunge l'ora di una scelta storica per le generazioni dei quarantenni, reduci da un ventennio di vuoto politico sostituito dal tecnicismo di Monti e poi Renzi, e per i più giovani, umiliati dalla crisi economica provocata proprio dal modello sociale che da sempre ha attaccato la nostra Carta al fine di ridurre il potere e la partecipazione dei cittadini. Due video da imparare a memoria